Corso di autodifesa a Ravenna

Standard

Domenica 5 Marzo appuntamento dedicato all’Autodifesa con i grandi maestri Ludovico Ciccarelli e Marco Bernardi, all’insegna dell’Unione tra sport e valori a Ravenna. l’evento supporterà il nostro progetto “Un calcio alla pedofilia”, manifestazione sportiva che quest’anno festeggia i suoi 10 anni, che si terrà domenica 11 giugno a Milano! In difesa dei diritti del bambino contro ogni abuso e violenza! GRAZIE! Iscrizioni aperte!

In Kart contro la Pedofilia – 2a edizione

Standard

Bran.Co Branca Comunitaria Solidarista ONLUS in collaborazione con Progetto Firenze Dinamo

Domenica 5 Marzo 2017
“IN KART CONTRO LA PEDOFILIA” | 2a Edizione

un’intera giornata dedicata allo sport e alla lotta alla pedofilia, con gara di Kart indoor per tutti (adulti e bambini), lotteria benefica, interventi sul tema, spazi informativi, area ristoro, musica ed intrattenimento.

Programma definitivo della giornata:
–> http://www.inkartcontrolapedofilia.it/in-kart-contro-pedof…/

L’ingresso è GRATUITO, il ricavato di lotterie, intrattenimento, gara e parte delle consumazioni andrà interamente in beneficenza.

Il ricavato della giornata andrà all’ associazione La Caramella Buona ONLUS, dal 1997 lotta contro la pedofilia.

La competizione si comporrà di prove libere, qualifiche e ALMENO una gara (fino ad un massimo di 4, se passati tutti i turni eliminatori).

>>> COME ISCRIVERSI ALLE GARE?
Le iscrizioni sono ufficialmente aperte, i posti disponibili sono più di 70, le categorie saranno suddivise in Adulti Uomini / Adulti Donne / Bambini (categoria mista). Per le prime due è prevista una suddivisione di peso Under/Over 80Kg.

>>> DOVE ISCRIVERSI?
Basta riempire il modulo di contatto alla pagina
http://www.inkartcontrolapedofilia.it/iscrizioni-gara/

Verrete ricontattati entro breve con tutti i dettagli del caso.
L’intero evento si svolgerà al chiuso (indoor).

Per informazioni, richieste ed altro: www.inkartcontrolapedofilia.it

>> Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1793652530895051/

Generazione Kosovo: la scuola di Horahovac

Standard

Questo pomeriggio siamo stati ricevuti dalla direttrice della scuola elementare di Horahovac, paese con il maggior numero di bambini delle enclavi serbe. Qui abbiamo consegnato il materiale didattico raccolto anche grazie al contributo di tutte le persone che hanno supportato l’iniziativa. Durante la visita nel villaggio abbiamo incontrato i bambini e gli abbiamo donato dei giocattoli nella speranza siano di aiuto a tener occupate le loro menti, tenendoli lontani dalla preoccupazione di non poter vivere una vita serena e in libertà nella propria TERRA.

Generazione Kosovo: arrivo a Gorazhdevac

Standard

Ci troviamo, accompagnati dai monaci di Decani, in un’enclave serba nel distretto di Pec in cui vivono 500 serbi come una vera e propria comunità che si auto-sostiene. Qui abbiamo consegnato materiale scolastico ai bambini della scuola di Santo Sava e visitato alcune famiglie donando giocattoli ai loro figli, visibilmente contenti dei doni e dell’affetto datogli.

Luci a Betlemme accese: prime prove tecniche

Standard

Ieri sera presso il campo di calcio dell’associazione Football Academy a Beit Jala si sono svolte le prime prove tecniche dell’impianto d’illuminazione realizzato grazie al contributo di Bran-co Branca Comunitaria Solidarista ONLUS – Una voce nel silenzio. Ringraziamo di nuovo tutti coloro che hanno fatto sì che questo fosse possibile. Torneremo presto in Palestina per proseguire il progetto Luci a Betlemme, consegnare il materiale calcistico e per inaugurare ufficialmente l’impianto.

Non sarà mai più buio in Palestina!

Identità contro Ideologia: come il gender vuole sostituirsi all’uomo e alla donna

Standard

Sala piena ieri sera a Melegnano, come spesso accade di questi tempi quando si toccano tematiche come Famiglia, Infanzia e minacce come l’ideologia gender.

Ad introdurre per entrare subito nel vivo della questione il Dott. Daniele Torri, medico bioeticista, che ha argomentato in modo scientifico delle verità oggi assurdamente negate, come la peculiare e innata identità sessuata dei bambini maschi e femmine, il cui delicato percorso di crescita per diventare uomini e donne è oggi reso sempre più confuso;
ha seguito l’intervento di Jari Colla, Consigliere Regionale per la Lega Nord, che ha esposto quanto la giunta regionale lombarda ha fatto in questi anni a supporto della famiglia e in contrasto alle teorie di genere, soprattutto nel mondo dell’istruzione;
infine l’intervento di Patrizio Bertoni ha riassunto la posizione di Bran.Co Onlus riguardo al tema, posizione che non può essere che preoccupata e fortemente volta a difendere la Famiglia come “Patria del cuore”, cellula della Comunità e primo ambiente sociale dove i bambini hanno il diritto di crescere e sviluppare le fondamenta della propria identità, atto oggi negato da quel pensiero fluido e omologante promosso da mezzi di informazione e finanziato da grosse case farmaceutiche, da aziende del controllo delle nascite o chirurgia plastica, con l’unico obiettivo di fare business sulla pelle dei nostri figli e controllare il futuro dell’umanità stessa.

La battaglia prosegue, restate aggiornati !